Il linfodrenaggio con metodo Vodder

Il linfodrenaggio con metodo Vodder è un tipo di massaggio dalla specifica manualità che concentra il suo effetto a livello dei tessuti superficiali – ovvero cute e sottocute – e non sulla fascia muscolare. Si può eseguire a una o due mani attraverso movimenti sui diversi distretti corporei in sequenze prossimo-distali.

Queste devono necessariamente rispettare il decorso dei deflussi cutanei e sottocutanei o epifasciali in direzione delle stazioni dei linfonodi di competenza di un dato territorio linfatico. Per quanto riguarda il linfodrenaggio con metodo Vodder vi è un parametro fondamentale da rispettare, ovvero l’alternanza di pressione che deve avvenire senza mai superare i 30-40 mmHg. Si parla di alternanza, in quanto il peso che si esercita è soggetto a una sensibile variazione in base alla presenza o meno di edemi e a seconda dei vari distretti corporei.

massaggio a pressione

Il metodo Vodder per favorire la circolazione dei tessuti

I trattamenti secondo il metodo Vodder evitano ogni tipo di irritazione della pelle, dovute a scivolamenti, sfregamenti, pressioni eccessive o movimenti bruschi. Per questo motivo il metodo Vodder preclude l’utilizzo di creme o oli, al fine di evitare di perdere il controllo della manualità.

Ma a cosa serve effettivamente questa terapia?

Essa viene utilizzata per stimolare un aumento del drenaggio, favorendo così lo spostamento di liquidi, cellule immunitarie e proteine. Con l’eliminazione di scorie e, di conseguenza, di cataboliti, si avrà un notevole beneficio alla circolazione dei tessuti.

Contatta FisioSportLife per richiedere maggiori informazioni

Prenota