Acufene (tinnitus) cervicale

La ricerca medica – scientifica, da tempo, ha verificato che esiste un legame tra colpi di frusta, distorsioni e traumi a livello di testa e collo e la comparsa dell’acufene. Generalizzando un po’, si può dire che le cause  degli acufeni siano patologie in atto nel sistema, che possono scatenare o amplificare il disturbo. Non si parla esclusivamente di patologie a carico dell’apparato uditivo e non è certamente possibile dare una causa univoca per la loro comparsa.

Come si manifestano?

Gli acufeni sono sempre sintomatici; cambia soltanto intensità con quale si manifestano. Il ronzio percepito può infatti essere descritto come: rumore sordo, frizzante, ruggente, pulsante, penetrante, sibilo, fruscio, tinnito o fischio.

Quali sono le cause legate all’acufene cervicale?

  • Postura scorretta,
  • Dormire in maniera scomoda, poco corretta, con cuscino non adatto,
  • Sollevare pesi in modo scorretto,
  • Colpo di frusta,
  • Sclerosi multipla
  • Trauma cranico a livello dell’orecchio (es. neuroma acustico)
  • tumore della testa e del collo
  • Spasmi muscolari dell’orecchio
  • Spasmi dei muscoli con innervazione comune (muscoli masticatori, muscoli della volta del palato)
  • Tensione dei muscoli della colonna,
  • Tappo di cerume: accumulo di cerume nel condotto uditivo esterno,
  • Alterazione della circolazione ematica (ipertensione, aterosclerosi).

Il fisioterapista può aiutare a curare il problema cervicale di questo tipo attraverso vari trattamenti. Dopo la seduta di fisioterapia mirata il muscolo torna alla sua normale attività, si decontrae, e quindi “libera” il fascio nervoso dalla sua pressione.

Si eseguono le sedute di:

  • Massaggi,
  • Pompage muscolo – articolare,
  • Terapia manuale di recupero ROM completo della cervicale,
  • Stimolazione nervosa elettrica transcutanea – TENS (una terapia fisica) e sedute di Tecar.
  • Trazioni cervicali – possono portare un rapido sollievo soprattutto se il dolore è legato all’irritazione della radice nervosa o spasmi muscolari,
  • Esercizi di allungamento muscolare del collo e rinforzo,
  • Antiinfiammatori per infiammazione del collo e muscoli trapezi.
  • Terapia di calore che aiuta abbassare la tensione muscolare locale.
  • Gli acufeni possono essere collegati con problemi cervicali se:
  • Non averti un vero e proprio fischio che continua, ma un rumore che va e viene durante arco della giornata,
  • Peggiora quando averti più forti sintomi cervicali, cervicale infiammata, muscoli trapezi rigidi e dolenti,
  • Si associa a cefalea muscolo – tensiva e/o sensazione di sbandamento,
  • Viene ridotta o si amplifica con i movimenti del collo.

Si può dire che acufeni non hanno una vera correlazione con cervicale quando:

  • I sintomi NON si modificano con i movimenti del collo,
  • Il problema rimane fisso da molti anni,
  • Non hai particolari problemi specifici della cervicale,
  • Si presenta un fischio continuo senza cambio di modalità per tutta la giornata.
  • Paziente esegue le sedute di Fisioterapia Mirata da un fisioterapista specializzato per poi proseguire con protocollo personalizzato (trattamenti e consigli) che comincerà svolgere a casa quotidianamente.
Prenota